essere un artista

Circolo Artistico Bergamasco

about image

Vuoi associarti?

Se sei interessato a far parte dell'associazione invia una mail di richiesta alla nostra segretaria Katy Pesenti

katy.pesenti@virgilio.it

Circolo artistico bergamasco

La nostra Associazione

Il Circolo Artistico Bergamasco è un’associazione di artisti e di appassionati delle belle arti e della cultura senza scopi di lucro, che si prefigge finalità a vantaggio della categoria degli artisti con un programma di iniziative tendenti a far progredire l’interesse per l’arte nelle sue varie espressioni. Suo scopo è quello di favorire la diffusione della cultura artistica attraverso le esposizioni d’arte nella propria galleria, liberamente aperta al pubblico e di organizzare iniziative culturali a carattere locale con incontri letterari e poetici, commemorazioni, conferenze, concerti, aventi come oggetto argomenti di carattere artistico accessibili a un pubblico vario. Le proposte artistiche promosse dal sodalizio favoriscono anche la partecipazione attiva dei giovani che possono fare nuove esperienze aderendo alle esposizioni collettive o agli incontri culturali. Ogni anno la galleria presenta una esposizione con gli elaborati di varie classi del Liceo Artistico “Andrea Fantoni” di Bergamo. Nella ricorrenza dei 125 anni dalla fondazione, avvenuta a Bergamo il 21 aprile 1895, il Consiglio Direttivo del Circolo Artistico Bergamasco ha deliberato di pubblicare un resoconto storico, a cura del presidente Cesare Morali, per ripercorrere sinteticamente le vicende e le iniziative più significative che hanno caratterizzato il lungo periodo di vita e di attività del sodalizio. Lo scritto mette in evidenza gli artisti di ogni espressione e gli appassionati d’arte che hanno fondato il Circolo Artistico nel 1895 tra i quali spiccano Ciro Caversazzi, Aristide Dragoni, i pittori Achille Filippini Fantoni, Rinaldo Agazzi, Ponziano Loverini, lo scultore Giuseppe Zenoni, l’ing. Elia Fornoni, artisti importanti come Cesare Tallone, Romeo Bonomelli, Giacomo Bosis, Giuseppe Gaudenzi, i musicisti Francesco Manetta e Alessandro Marinelli e il poeta vernacolo Luigi Citerio, cantore dei fasti del Circolo Artistico. Nel 1898 il presidente Aristide Dragoni, con la fervida collaborazione dei suoi collaboratori e di istituzioni cittadine, sulla base delle teorie dell’inglese William Morris e del movimento delle Arts and Crafts fonda la Scuola d’Arte applicata all’Industria “Andrea Fantoni” che ancora oggi svolge una brillante attività didattica. Fin dalla fondazione il suo motto è In arte libertas. Del Circolo Artistico hanno fatto parte protagonisti di chiara fama da Cesare Tallone a Ponziano Loverini, da Piero Brolis a Ernesto Quarti Marchiò, da Manzù che negli anni Ottanta era presidente onorario, a Sandro Angelini Tra le numerose proposte del settore arti visive messe in campo nel recente passato, dopo la grande mostra del 1995 allestita nell’ex Chiesa di Sant’Agostino, sono stati commemorati con una esposizione e un catalogo i pittori Daniele Marchetti, Ponziano Loverini, Achille Filippini Fantoni, Vincenzo Ghirardelli, Giovan Battista Galizzi, Giulio Masseroni, Vittorio Manini, Italo Ghezzi, Romualdo Locatelli e Piero Urbani.